Menu

Respiro - 3D virtual exhibition by MYMICROGALLERY VIRTUAL

Respiro

Sat, 03/27/2021 to Fri, 04/30/2021

curated by:

March 27th - April 27th, 2021

Curated by Stefania Carrozzini

Location: Kunstmatrix

Artists:

Rosaspina Buscarino, Kentaro Chiba, Cristina Cary, Simonetta Chierici, Denise Cummings,
Giovanna Del Magno, Marcello Diotallevi, Gro Folkan, Grazia Gabbini, Buyong Hwang,Susi Lamarca, Inés Mantel, Luke Mitchell, Riitta Nelimarkka, Maurizio Pini, Tiziana Priori, Christopher Pisk, Jacqueline Real, Marcello Sestito, Yuko Shinozaki, Vittorio Sironi

Respiro: Music by Maurizio Pini ( all rights reserved)

MyMicroGallery è lieta di annunciare ”Respiro”, una mostra a cura di Stefania Carrozzini a cui partecipano ventuno artisti provenienti da diversi paesi: Corea, Germania, Finlandia, Giappone, Italia, Norvegia, Regno Unito, Stati Uniti, Svizzera. La mostra è composta di trenta opere tra pittura, scultura, libri d’artista , allestimento sonoro.

Si tratta di un progetto internazionale e di un concetto itinerante che coinvolge artisti dai vari linguaggi espressivi, ma che condividono la stessa sensibilità verso l’immateriale.
Il Respiro è l’elemento vitale per eccellenza, sottile connubio tra spirito e materia, entità di un mondo unico e indivisibile, l’alternanza durata fra onda e risacca, tra dentro e fuori. Il Respiro è un fatto corporeo e quindi è dal corpo che partiamo in questa mostra, dal pensiero e dall’azione dall’immaginario degli artisti, che offrono diverse narrazioni visive e testuali di tale attività basica che è di tutti gli esseri umani, del mondo animale e vegetale. La parola 'Respiro', dal latino respirare, è composta di re, che indica ripetizione, e spirare cioè soffiare e quando è stata ideata era una parola dotta, adatta a considerazioni di carattere medico, fisiologico. È poi diventata parte del lessico comune come per tutti i derivati di 'spirare' in italiano: dall'inspirare ed espirare al traspirare, dal sospirare all’ispirare e allo spirito. Apre così a meravigliosi significati figurati tra cui spiccano quelli del sollievo e della pausa.
Nell'agitazione il ritmo del respiro si accorcia e genera una mente inquieta, mentre nella pausa il respiro torna a prendersi il suo spazio, ad allargare il torace, ad attutire il caos; parimenti, l'oppressione dell'ansia e dell'angoscia parlano etimologicamente di ansito, di affanno, di una stretta che riconduciamo immediatamente a un peso sul respiro: comprendiamo come sia naturale intendere il respiro ritrovato, come un autentico sollievo.
I buddisti ci hanno insegnato ad ascoltarlo, il respiro, a prenderne coscienza, come mezzo per risvegliarsi e mantenere la piena attenzione al fine di guardare con cura, a lungo e in profondità la natura di tutte le cose.
La parola sanscrita “Prana” si riferisce all’energia vibrante di ogni manifestazione vitale che ha in sé, in forma microcosmica, l’alternarsi tra giorno e notte, la magica melodia della creazione, il ritmo pulsante del tempo cosmico. L’arte, non è solo coscienza percettiva, ma è il respiro della conoscenza e della bellezza, indispensabile come l’aria per la sopravvivenza della nostra umanità.
Tutte le opere d’ampio respiro, che su diversi fronti espressivi e linguistici si rendono maestose e presenti, hanno una voce forte, sono potentemente ispirate e donano un senso di libertà perché abbracciano la vita.

Breath is the vital element par excellence, a subtle union between spirit and matter, the entity of a unique and indi¬visible world, the alternation between wave and undertow, between inside and outside. Breathing is a bodily fact and therefore it is from the body that we start in this exhibition: from thought and action, from the imagination of the artists who offer different visual and textual narratives of this basic activity that is proper to all human beings, to the an¬imal and plant world.
The word 'Respiro' (Breath), from the Latin respirare, is com¬posed by -re, meaning repetition, and -spirare, meaning to blow. It was formulated as a learned word suitable for med¬ical, physiological considerations.
It then became part of the common lexicon as with all the derivatives of 'spirare' in Italian: from inspirare to espirare, from traspirare (to transpire) to sospirare (to sigh) . These words thus open up wonderful figurative meanings among which those of relief and pause stand out. In the turmoil, the rhythm of the breath shortens and generates a restless mind, while in the pause the breath returns to take its time, to widen the chest, to dampen the chaos; likewise, the oppression given by anxiety and anguish speak etymologically of wheezing, of breathlessness, of a tightness that we immediately relate to a weight on the breath: we understand how natural it is to understand the newfound breath as an authentic relief.
Buddhists have taught us to listen to the breath, to become aware of it, as a means of awakening and maintaining full attention in order to look carefully, long and deep into the nature of all things.
The Sanskrit word "Prana" refers to the vibrant energy of every vital manifestation that has within itself, in microcos¬mic form, the alternation of day and night, the magical melody of creation, the pulsating rhythm of cosmic time. Art is not only perceptive consciousness but the breath of knowledge and beauty, indispensable as air for the survival of our humanity.
All of the wide-ranging works, which on different expressive and linguistic fronts are majestic and present, have a strong voice, are powerfully inspired and give a sense of freedom because they embrace life.

Sedi espositive

Venezia - Galleria Sant’Eufemia
Milano - MyMicroGallery, Marzo/April, 2021
Londra - Camden Image Gallery, Novembre, 2021

for information : stefaniacarrozzini@gmail.com

more exhibitions of MYMICROGALLERY VIRTUAL

MYMICROGALLERY VIRTUAL

RIITTA NELIMARKKA: HAPPINESS ALLOWED

23 Mar 2021 to 29 Apr 2021

MYMICROGALLERY VIRTUAL

Gro Folkan : Before the Eyes Focus

26 Feb 2021 to 26 Mar 2021

MYMICROGALLERY VIRTUAL

Marion Schmidtke: Fluid Narratives

25 Jan 2021 to 25 Feb 2021

MYMICROGALLERY VIRTUAL

Stefania Carrozzini : Playing with the Void

09 Dec 2020 to 10 Jan 2021

MYMICROGALLERY VIRTUAL

Daria Martinoni: URBAN VERTIGO

27 Apr 2021 to 27 Jun 2021

Do you like the exhibition?

Cookies help us to provide certain features and services on our website. By using the website, you agree that we use cookies. Privacy policy